Dolore pelvico cronico: nessun vantaggio dell’ablazione laparoscopica del nervo uterosacrale rispetto alla laparoscopia senza denervazione pelvica


Il dolore pelvico cronico è una condizione comune con effetti pesanti su qualità di vita associata alla salute, produttività lavorativa e utilizzo delle cure sanitarie.

L’interruzione chirurgica dei tronchi nervosi nei legamenti uterosacrali mediante ablazione laparoscopica del nervo uterosacrale ( LUNA ) è un’opzione di trattamento per i pazienti con dolore pelvico cronico.

Un gruppo di Ricercatori dell’University of Birmingham, ha condotto uno studio allo scopo di valutare l’efficacia della ablazione laparoscopica del nervo uterosacrale in pazienti con dolore pelvico cronico.

Lo studio ha riguardato 487 donne con dolore pelvico cronico che durava da più di 6 mesi senza o con o minima endometriosi, adesioni o malattia infiammatoria pelvica, reclutate nel periodo 1998-2005.

Il follow-up è stato condotto con questionari spediti a 3 e 6 mesi e a 1, 2, 3 e 5 anni.

La principale misura di esito era il dolore, che è stato valutato con una scala analogica visiva ( VAS ).
L’esito secondario era la qualità di vita collegata alla salute, che è stata misurata mediante EuroQoL, EQ-5D and EQ-VAS.

Dopo un periodo osservazionale mediano di 69 mesi, non sono state osservate differenze significative alla scala VAS per il dolore più forte ( differenza media tra il gruppo ablazione laparoscopica del nervo uterosacrale [ LUNA ] e il gruppo laparoscopia senza denervazione pelvica [ no-LUNA ], - 0.04 cm; P=0.80 ), dolore non-ciclico ( -0.11 cm; P = 0.60 ), dismenorrea ( -0.09 cm; P = 0.60 ) o dispareunia ( 0.18 cm; P = 0.40 ).

Non sono state osservate differenze tra il gruppo LUNA e il gruppo no-LUNA riguardo alla qualità di vita.

In conclusione, tra le donne con dolore pelvico l’ablazione laparoscopica del nervo uterosacrale non ha portato a un miglioramento di dolore, dismenorrea, dispareunia o qualità di vita rispetto alla laparoscopia senza denervazione pelvica. ( Xagena2009 )

Daniels J et al, JAMA; 2009; 302: 955-961


Gyne2009 Neuro2009

Altri articoli