Livelli del peptide natriuretico predittivi di recidive di fibrillazione atriale dopo ablazione transcatetere con radiofrequenza


La presenza di fibrillazione atriale è correlata ai livelli aumentati di peptidi natriuretici. Inoltre, aumentati livelli del peptide natriuretico sono predittivi dello sviluppo di fibrillazione atriale.
Tuttavia, il ruolo dei peptidi natriuretici nel predire le recidive di fibrillazione atriale dopo ablazione transcatetere con radiofrequenza è controverso.

Uno studio ha indagato il ruolo dei peptidi natriuretici nella previsione della recidiva di fibrillazione atriale dopo ablazione transcatetere con radiofrequenza per fibrillazione atriale.

I livelli plasmatici pre-procedurali del frammento aminoterminale pro-atriale del peptide natriuretico ( NT-proANP ) e del frammento aminoterminale pro-B del peptide natriuretico ( NT-proBNP ) sono stati misurati in 87 pazienti sottoposti ad ablazione transcatetere con radiofrequenza per fibrillazione atriale sintomatica refrattaria alla terapia farmacologica.

Nel corso del follow-up di 6 mesi, la recidiva di fibrillazione atriale è stata monitorata e definita come una qualsiasi registrazione elettrocardiografica di fibrillazione atriale o un episodio di fibrillazione atriale di durata maggiore a 30 secondi durante il monitoraggio Holter nelle 24 ore.

Durante il follow-up, 66 pazienti ( 76% ) hanno mantenuto il ritmo sinusale, mentre 21 pazienti ( 24% ) hanno presentato recidive di fibrillazione atriale.
I pazienti con recidiva di fibrillazione atriale, al basale, avevano più alti livelli di peptide natriuretico rispetto ai pazienti che avevano mantenuto il ritmo sinusale ( NT-proANP 3.19 nmol/L versus 2.52 nmol/L, P=0.030; NT-proBNP 156.4 pg/mL vs 84.6 pg/mL, P=0.036 ).

Tuttavia, NT-proBNP è stato un fattore predittivo indipendente di recidiva di fibrillazione atriale, mentre NT-proANP non lo è stato.
Inoltre, NT-proBNP ha avuto un valore incrementale sulle caratteristiche ecocardiografiche nel predire recidive di fibrillazione atriale dopo ablazione transcatetere con radiofrequenza.

In conclusione, il livello basale nel plasma di NT-proBNP è un fattore predittivo indipendente di recidiva di fibrillazione atriale dopo ablazione transcatetere con radiofrequenza. ( Xagena2011 )

den Uijl DW et al, Am Heart J 2011; 161: 197-203


Cardio2011 Diagno2011


Altri articoli