Solfato di Magnesio nel trattamento della torsione di punta nei bambini con sindrome del QT lungo


La somministrazione per via endovenosa di Solfato di Magnesio è un trattamento efficace e sicuro per la torsione di punta ( torsades de pointes, TdP ), associata alla sindrome da QT lungo acquisita negli adulti.

I Ricercatori del Saitama Children’s Medical Center in Giappone hanno cercato di determinare il dosaggio ottimale di Solfato di Magnesio in 6 bambini, consecutivi, con torsione di punta: 4 con sindrome del QT lungo congenita e 2 acquisita.

Un bolo di Solfato di Magnesio è stato somministrato per via endovenosa in 1-2 minuti, seguito da un’infusione continua nei successivi 2-7 giorni.

Dei 6 pazienti, 5 hanno risposto completamente al bolo iniziale di 6,1 +/- 4,2 mg/kg.

Uno, un neonato con LQTS congenita, ha richiesto un totale di 30 mg/kg fino a completa eliminazione della torsione di punta.

L’infusione continua è stata somministrata a 0,3 – 1 mg/kg/ora con nessuna recidiva di torsione di punta.

La concentrazione plasmatica di magnesio immediatamente dopo il bolo è stata di 3,9 +/- 1 mg/dL.

Questo studio ha dimostrato che l’infusione di Solfato di Magnesio per via endovenosa è efficace nel trattamento della torsione di punta nei bambini con sindrome da QT lungo. ( Xagena2004 )

Hoshino K et al, J Am Coll Nutr 2004; 23: 4975-5005 Cardio2004 Farma2004

Altri articoli