Patologia subclinica della tiroide e incidenza di ipertensione in gravidanza


In questa analisi secondaria di uno studio prospettico prenatale basato sulla popolazione, in cui sono stati misurati gli analiti sierici di funzionalità della tiroide nel periodo 2000-2003, è stata valutata la possibilità di effetti a lungo termine della disfunzione tiroidea subclinica sulla ipertensione e altre condizioni cardiovascolari durante la gravidanza.

Le donne con evidenza di malattia tiroidea conclamata sono state escluse.
Le donne rimanenti sono state classificate come eutiroidee, con ipertiroidismo subclinico, o con ipotiroidismo subclinico, e la frequenza dei disturbi ipertensivi associati alla gravidanza è stata confrontata tra questi gruppi.

Gli esiti della gravidanza in 24.883 donne sono stati analizzati per l'ipertensione in gravidanza, classificata come ipertensione gestazionale, preeclampsia lieve o preeclampsia grave.

L'incidenza di disturbi ipertensivi è stata confrontata tra le tre coorti.
L'incidenza complessiva di ipertensione in gravidanza è stata del 6.2%, 8.5% e 10.9%. rispettivamente, nei gruppi, ipertiroidismo subclinico, eutiroidismo e ipotiroidismo subclinico; queste relazioni sono risultate significative ( P=0.016 ).

Dopo aggiustamento per i fattori confondenti, c'è stata una significativa associazione tra ipotiroidismo subclinico e grave preeclampsia ( odds ratio 1.6; P=0.03 ).

In conclusione, le donne con ipotiroidismo subclinico identificate durante la gravidanza presentano un aumentato rischio di grave preeclampsia, rispetto alle donne eutiroidee. ( Xagena2012 )

Wilson KL et al, Obstet Gynecol 2012; 119: 315-320


Gyne2012 Endo2012 Cardio2012


Altri articoli