Clonidina come terapia aggiuntiva agli oppioidi per la sindrome da astinenza neonatale


I Ricercatori del Johns Hopkins Institute a Baltimora, negli Stati Uniti, hanno condotto uno studio per determinare se la Clonidina ( noto con il marchio Catapresan ) per os fosse efficace nel ridurre la durata della detossificazione da oppiacei per la sindrome da astinenza neonatale.

Neonati con esposizione intrauterina a Metadone o Eroina e sindrome da astinenza neonatale ( due punteggi di Finnegam modificati consecutivi maggiori o uguali a 9 ) sono stati arruolati in 2 ospedali tra il 2000 e il 2005, e sono stati seguiti fino alla dimissione definitiva dall’ospedale.

Tutti i neonati arruolati ( n=80 ) hanno ricevuto per via orale tintura diluita di oppio secondo un algoritmo standardizzato e sono stati assegnati in maniera casuale a ricevere Clonidina per via orale alla dose di 1 microg/kg ogni 4 ore ( n=40 ) oppure placebo ( n=40 ).

L’endpoint primario era la durata della terapia con oppioidi.
Gli enpoint secondari includevano la quantità di oppio necessaria per controllare i sintomi, il numero di fallimenti del trattamento e le differenze in pressione sanguigna, frequenza cardiaca e saturazione di ossigeno.

La lunghezza mediana della terapia è stata del 27% inferiore nel gruppo Clonidina ( 11 giorni ) rispetto al gruppo placebo ( 15 giorni ).

Nel gruppo Clonidina, 7 neonati hanno avuto bisogno di riprendere il trattamento con oppio dopo l’interruzione iniziale, mentre nel gruppo placebo questa situazione non si è mai verificata e la lunghezza totale del trattamento/osservazione è rimasta significativamente minore nel gruppo Clonidina.

Nel 40% dei neonati nel gruppo placebo contro il 20% del gruppo Clonidina sono state necessarie dosi più alte di oppio.

I fallimenti del trattamento si sono verificati nel 12.5% dei neonati del gruppo placebo e in nessuno dei neonati del gruppo Clonidina.

In nessuno dei gruppi si sono manifestate ipertensione, ipotensione, bradicardia o desaturazione di ossigeno.

Nel gruppo Clonidina si sono verificati 3 decessi a causa di miocardite, sindrome da morte neonatale improvvisa e omicidio, tutti dopo le dimissioni dall’ospedale e prima dei 6 mesi di età.

In conclusione, in questo studio randomizzato e in doppio cieco, l’aggiunta di Clonidina alla terapia standard con oppioidi per la detossificazione da esposizione in utero a Metadone o Eroina, ha ridotto la durata della terapia farmacologica per astinenza neonatale senza causare esiti cardiovascolari avversi nel breve periodo.

Servono ulteriori studi per determinare la sicurezza del trattamento a lungo termine. ( Xagena2009 )

Agthe AG et al, Pediatrics 2009; 123: e849-856


Psyche2009 Farma2009 Pedia2009

Altri articoli