L’asma e le allergie, diagnosticate nel II trimestre di gravidanza, aumentano il rischio di successivo sviluppo di autismo


Uno studio, coordinato dai Ricercatori del Kaiser Foundation Research Institute ha verificato l’esistenza di una relazione tra diagnosi materna di malattia autoimmune, allergia ed asma durante la gravidanza e la successiva diagnosi di autismo nei nascituri.

Lo studio ha riguardato bambini nati tra il 1995 ed il 1999 nella California del Nord.

Nel database del Kaiser Permanente sono stati individuati 420 casi di bambini con diagnosi di disordine dello spettro autistico.

I risultati dello studio sono stati ottenuti su 407 casi e 2095 controlli.

Dopo aggiustamento, solo una condizione di malattia autoimmune, la psoriasi, è risultata associata in modo significativo ai disordini dello spettro autistico ( odds ratio; OR = 2,7 ).

Un rischio più che doppio di disordine dello spettro autistico è stato osservato quando alla madre è stata diagnosticata asma o allergia nel corso del secondo trimestre di gravidanza.

I risultati dello studio indicano che le malattie autoimmuni, che si presentano prima ( entro 4 anni ) e durante la gravidanza, non sembrano essere associate a sviluppo nei nascituri di autismo. ( Xagena2005 )

Croen LA et al, Arch Pediatr Adolesc Med 2005; 159: 151-157

Gyne2005 Pedia2005

Altri articoli