Associazione di corticosteroidi inalatori e beta-agonisti a lunga durata d’azione come terapia di controllo e sollievo rapido con esacerbazioni e controllo dei sintomi in caso di asma persistente


L’uso combinato di corticosteroidi inalatori e beta-agonisti a lunga durata d'azione ( LABA ) come terapia di controllo e sollievo rapido denominata terapia singola di mantenimento e sollievo ( SMART ) è un potenziale regime terapeutico per il trattamento dell'asma persistente.

È stata effettuata una revisione sistematica e meta-analisi degli effetti dell'approccio SMART nei pazienti con asma persistente.

Sono stati scelti studi clinici randomizzati sperimentali o osservazionali che hanno valutato SMART versus corticosteroidi inalatori con o senza LABA usati come terapia di controllo e beta-agonisti a breve durata d'azione come terapia di sollievo per pazienti di età pari o superiore a 5 anni con asma persistente e segnalazione di un esito di interesse.

L’esito principale era la riacutizzazione dell’asma.

Le analisi hanno incluso 16 studi clinici randomizzati ( n=22.748 pazienti ), 15 dei quali hanno valutato SMART come terapia di associazione con Budesonide e Formoterolo in un inalatore di polvere secca.

Tra i pazienti di età pari o superiore a 12 anni ( n=22.524, età media, 42 anni, 14.634, 65%, erano donne ), l'approccio SMART è stato associato a un ridotto rischio di esacerbazioni asmatiche rispetto alla stessa dose di corticosteroidi inalatori e LABA come terapia di controllo ( risk ratio RR, 0.68, risk difference RD, -6.4% ) e una dose maggiore di corticosteroidi inalatori e LABA come terapia di controllo ( RR, 0.77, RD, -2.8% ).

Risultati simili sono stati osservati quando SMART è stata confrontata con i corticosteroidi inalatori da soli come terapia di controllo.
Tra i pazienti di età compresa tra 4 e 11 anni ( n=341, età media, 8 anni, 69, 31%, erano donne ), SMART è stata associata a un ridotto rischio di esacerbazioni asmatiche rispetto a una dose maggiore di corticosteroidi inalatori come terapia di controllo ( RR, 0.55, RD, -12.0% ) o la stessa dose di corticosteroidi inalatori e LABA come terapia di controllo ( RR, 0.38, RD, -23.2% ).

In conclusione, in questa meta-analisi di pazienti con asma persistente, l'uso di un'unica terapia di mantenimento e sollievo rispetto ai corticosteroidi inalatori come terapia di controllo ( con o senza un beta-agonista a lunga durata d'azione ) e beta-agonisti a breve durata d'azione come terapia di sollievo è stato associato a un minore rischio di esacerbazioni asmatiche.
Le evidenze per i pazienti di età compresa tra 4 e 11 anni sono risultate limitate. ( Xagena2018 )

Sobieraj DM et al, JAMA 2018; 319: 1485-1496

Pneumo2018 Farma2018

Altri articoli