Epatite fulminante indotta dal virus HSV : ruolo dell’apoptosi nel danno epatico


L’epatite fulminante da virus herpes simplex ( HSV ) è una condizione rara.

Scopo dello studio è stato quello di stabilire il ruolo dell’apoptosi , anche conosciuta come morte programmata cellulare , nell’epatite fulminante da HSV.

Sezioni di fegato sono state ottenute da casi di epatite erpetica fulminante e da fegati infettati dal virus dell’epatite B e da Rickettsia.

Si è osservato un aumento del numero delle cellule, esprimenti la caspasi 3 attivata , una proteina coinvolta nel processo apoptotico , nei casi di epatite fulminante da HSV rispetto ai fegati infettati,in maniera cronica,dal virus dell’epatite B o nell’epatite acuta da Rickettsia.

Inoltre, il processo apoptotico è proseguito oltre lo step del taglio del DNA nucleare, come dimostrato dalle tecniche di istofluorescenza.

Questi dati, nel loro insieme, hanno dimostrato che l’apoptosi è responsabile, almeno parzialmente, del danno epatico durante l’epatite fulminante da HSV. ( Xagena 2004 )

Pretet JL et al, Apoptosis. 2003; 8 : 655-663

Altri articoli