Calcipotriolo induce apoptosi nei cheratinociti psoriasici


Negli anni recenti, gli analoghi della Vitamina D3 sono diventati uno dei trattamenti topici più prescritti per la psoriasi a placche cronica da lieve a moderata.

Queste molecole sono efficaci e sicure, ma il loro esatto meccanismo di azione non è stato completamente compreso.

Studi in vitro hanno mostrato che gli analoghi della Vitamina D3 riducono la proliferazione ed inducono la proliferazione dei cheratinociti, e presentano significativi effetti immunomodulanti, ma non esistono dati conclusivi riguardo all’apoptosi.

Lo scopo dello studio, compiuto presso l’Università del Piemonte Orientale Avogadro di Novara, è stato quello di valutare le differenze nella risposta apoptotica tra i cheratinociti lesionali e perilesionali dei pazienti affetti da psoriasi prima e dopo il trattamento con Calcipotriolo ( Daivonex ), un analogo sintetico della Vitamina D3.

I cheratinociti sono stati isolati da placche psoriasiche, sia con cute lesionale che perilesionale, e coltivati.
Le cellule erano successivamente trattate con Calcipotriolo per 20 ore ed esaminate sotto microscopio confocale dopo colorazione con Ioduro di Propidio.

Il numero di cellule apoptotiche dopo incubazione con Calcipotriolo è risultato significativamente più alto nei cheratinociti lesionali che perilesionali ( p
In conclusione, il Calcipotriolo appare indurre apoptosi nei cheratinociti psoriasici. ( Xagena2009 )

Tiberio R et al, Clin Exp Dermatol 2009; Epub ahead of print


Dermo2009 Farma2009

Altri articoli