Schizofrenia: terapia di combinazione con antipsicotici atipici non-Clozapina


L’impiego di combinazioni di antipsicotici nei pazienti con schizofrenia refrattaria o resistente al trattamento rappresenta una comune pratica in psichiatria.

Ricercatori inglesi hanno compiuto una revisione sull’associazione tra i vari antipsicotici.

E’ stato trovato che nei casi di schizofrenia resistente al trattamento dove la Clozapina ( Clozaril; in Italia: Leponex ) è ritenuta inadeguata, la terapia di combinazione con antipsicotici atipici non-Clozapina è una strategia degna di considerazione.

La combinazione tra Olanzapina ( Zyprexa ) con Amisulpride ( Solian; in Italia: Deniban ) o Risperidone ( Risperdal ), oppure Quetiapina ( Seroquel ) con Risperidone, hanno mostrato, seppur i dati siano limitati, un miglioramento dei sintomi della schizofrenia.

Case report hanno indicato che Aripiprazolo ( Abilify ) in associazione agli antipsicotici atipici non-Clozapina, può peggiorare la psicosi.

Poiché i dati di letteratura sono scarsi e mancano dati di sicurezza, gli Autori raccomandano prudenza nell’uso delle combinazioni di antipsicotici nei pazienti con schizofrenia. ( Xagena2006 )

Chan J, Sweeting M, J Psychopharmacol 2006; Epub ahead of print


Psyche2006 Farma2006



Altri articoli