Aliskiren: rischio di angioedema e di disfunzione renale


Aliskiren ( Rasilez ) è il capostipite degli inibitori diretti della renina; trova indicazione nel trattamento dell’ipertensione, al dosaggio raccomandato di 150 mg, una volta die; nei pazienti in cui la pressione sanguigna non è adeguatamente controllata, il dosaggio può essere aumentato a 300 mg, una volta die.

Angioedema

L’angioedema ( una grave reazione allergica che causa gonfiore della faccia o della gola, e occasionalmente di altre aree come le mani ) può essere considerato un grave, seppur raro, effetto indesiderato del trattamento con Aliskiren.
Può svilupparsi rapidamente, e può essere pericoloso se interessa la gola, perché può portare a ostruzione delle vie aeree.

Insufficienza renale acuta

Ci sono state segnalazioni di insufficienza renale acuta nei pazienti con fattori di rischio per la disfunzione renale ( tra cui ipovolemia, malattia cardiaca, malattia epatica, o malattia renale ).
Inoltre, c’è un aumentato rischio di insufficienza renale, tra cui insufficienza renale acuta, quando i pazienti con stenosi dell’arteria renale sono trattati con Aliskiren.

Interazioni farmacologiche

I farmaci antinfiammatori non-steroidei ( FANS ) possono ridurre l’effetto antipertensivo di Aliskiren.
In alcuni pazienti con funzione renale compromessa ( es pazienti anziani o disidratati ) Aliskiren somministrato in modo contemporaneo ai FANS può provocare un ulteriore deterioramento della funzione renale, tra cui possibile insufficienza renale acuta, che è generalmente reversibile quando il trattamento è interrotto. ( Xagena2009 )

Fonte: Drug Safety Update – MHRA, 2009


Cardio2009 Farma2009 Nefro2009

Altri articoli