Rapida riduzione del volume del leiomioma con Ganirelix, un antagonista GnRH


Ricercatori olandesi hanno valutato la massima riduzione di volume dei leiomiomi e dell'utero, e la durata del trattamento richiesto per raggiungere queste riduzioni con gli antagonisti GnRH ( Gonadotropin Releasing Hormone ).

Allo studio hanno preso parte 20 donne in menopausa con fibroidi sintomatici, in attesa di intervento chirurgico.

Le partecipanti sono state trattate con Ganirelix 2 mg/die ( Antagon / Orgalutran ) per via sottocutanea.

I dati disponibili riguardano 19 donne, dॴà media 39 anni, con leiomioma sottosieroso ( n = 9 ), sottomucosale ( n = 7 ), intramurale ( n = 10 ) e transmurale ( n = 1 ).

Al basale i volumi del leiomioma variavano tra 3-4 ml e > 1000 ml.

La durata media del trattamento fino alla riduzione massima della dimensione del leiomioma è stata di 19 giorni ( range: 1-65 giorni ).

La riduzione massima del leiomioma, misurata mediante ultrasuoni è stata del 42,7% e del 29,2% alla MRI ( risonanza magnetica per immagini ).

L'utero si è ridotto in modo simile.

Nelle prime 3 settimane di trattamento 8 donne su 19 hanno riportato reazioni avverse correlate allo stato ipoestrogenico indotto.
La maggior parte di queste reazioni si è risolta entro 1 settimana dopo la sospensione del trattamento.

Questo studio ha dimostrato che il trattamento giornaliero con 2 mg di Ganirelix è in grado di produrre una rapida riduzione del volume del leiomioma e dell'utero nelle donne in premenopausa.( Xagena2005 )

Elierman PA et al, BJOG 2005; 112: 638-642

Gyne2005 Onco2005 Farma2005

Altri articoli