Il Valaciclovir riduce in modo significativo il rischio di trasmissione di herpes genitale


Gli analoghi dei nucleosidi hanno dimostrato di prevenire la trasmissione sessuale dell’herpes virus ( HSV ) di tipo 2.

Lo studio ha interessato 1.484 coppie monogame, eterosessuali, immunocompetenti, di cui un soggetto con infezione genitale da HSV-2 clinicamente sintomatica, e l’altro predisposto all’infezione da HSV-2.

I partner con infezione da HSV-2 sono stati assegnati in modo random a ricevere 500 mg di Valaciclovir ( in Usa: Valtrex ; in Italia Talavir, Zelitrex ) una volta al giorno, o placebo per 8 mesi.

L’end point era rappresentato dalla riduzione dell’herpes genitale, sintomatico.

L’infezione da HSV-2 , clinicamente sintomatica, si è sviluppata nello 0,54% ( 4/743 ) dei partner predisposti, a cui era stato somministrato Valaciclovir contro il 2,16% ( 16/741 ) di coloro che avevano assunto placebo ( hazard ratio, HR: 0,25 ) ( p = 0,008 ).

In generale, l’acquisizione dell’herpes virus di tipo 2 è stata osservata nell’1,9% ( n = 16 ) dei partner predisposti che hanno assunto Valaciclovir e nel 3,6% ( n = 27 ) di coloro che erano stati trattati con placebo ( HR = 0,52; p = 0,04 ). ( Xagena2004 )


Corey L et al, N Engl J Med 2004; 350: 11 – 20


Inf2004 Farma2004

Altri articoli